Al PalaPanini i premi Panathlon 2014 Mar2015

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Al PalaPanini i premi Panathlon 2014

Il Panathlon Club Modena ha premiato ieri, in una serata condotta da Federica Galli e Paolo Reggianini, le società, i dirigenti e gli atleti che si sono distinti nel corso del 2014, e lo ha fatto in un luogo simbolo dello sport nazionale come il PalaPanini, dove sono state scritte pagine indimenticabili della storia della pallavolo. Ringraziando gli oltre duecento invitati presenti, Maria Carafoli, presidente del Panathlon Club Modena, ha ricordato i diversi progetti di solidarietà promossi dal club modenese lo scorso anno, a sostegno soprattutto dello sport per i diversamente abili e della pratica di base e giovanile. I Premi Panathlon quest’anno sono dunque stati assegnati ad Alessandro Giacobazzi (Premio Incoraggiamento Giovani), speranza dell’atletica nazionale; a Rita Cuccuru (Premio Sport Paralimpico), campionessa di Paratriathlon; a Terraquilia Handball Carpi (Premio Società), vittoriosa in Supercoppa Italiana; a quattro campioni dello sport di vertice come Francesca Piccinini (Liu Jo Volley), Francesco Acerbi (U.S.Sassuolo Calcio), Antonio Di Gaudio (Carpi F.C.1909) e Pablo Granoche (Modena F.C.), cui sono andati i Premi al Merito Sportivo, per finire con il Premio Sostegno allo Sport Modenese, assegnato a Catia Pedrini e Dino Piacentini, rispettivamente presidente e socio di Modena Volley, società che ha festeggiato anche i premi speciali per i suoi campioni Earvin Ngapeth e Bruninho. A consegnare i prestigiosi riconoscimenti alcuni dei tanti ospiti della serata: dal sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli all’assessore allo Sport del Comune di Modena Giulio Guerzoni, da Francesca Maletti, presidente del Consiglio Comunale di Modena, al Comandante dell’Accademia Militare, il generale Salvatore Camporeale, da personaggi dello sport come Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo Calcio, e Umberto Suprani, presidente del Coni Emilia Romagna, ai vertici del Panathlon International, rappresentati dal presidente Giacomo Santini e dal Governatore dell’Area 5 (Emilia Romagna e Marche), Giorgio Dainese. Tra i tanti applausi che si sono susseguiti nel corso della serata, standing ovation riservata al momento della consegna della tessera di Socio Onorario Panathlon e del titolo di ‘Ambasciatrice di Modena nel mondo’ a Mirella Freni, che ha ringraziato con la semplicità e la classe che la contraddistinguono da sempre. Alla cantante, leggenda della lirica mondiale, è stata consegnata in omaggio, così come al sindaco Muzzarelli, un’opera di Alessandro Rasponi, artista e socio Panathlon. La cerimonia di consegna dei Premi Panathlon è stata poi l’occasione per presentare i nuovi soci del Panathlon Club Modena: Giacinto Monari, Stefano Grillenzoni e Vincenzo Credi. La serata di gala, come tutte quelle organizzate dal Panathlon Club Modena, ha avuto una finalità benefica, con la raccolta fondi per sostenere il progetto di educazione motoria ‘Disabili e Sport’, in collaborazione con il CSI Modena, rivolto alle scuole medie inferiori e superiori della provincia di Modena.