Al Panahtlon è tempo di auguri Dic2019

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Al Panahtlon è tempo di auguri

Una Festa degli Auguri all’insegna della solidarietà, quella del Panathlon Club Modena, che si è svolta in un luogo dove, per usare le parole di Raina Kabaivanska, uno dei tanti ospiti del club modenese, “si respira bellezza”: il meraviglioso Salone d’Onore dell’Accademia Militare di Modena, riaperto da pochi giorni dopo i lunghi lavori che ne hanno preservato gli stupendi affreschi. E Maria Carafoli, presidente del Panathlon Club Modena, in apertura di serata, oltre a ricordare i progetti di solidarietà sostenuti dal club, ha ringraziato per la generosa ospitalità l’attuale comandante dell’Accademia, il generale Rodolfo Sganga, che ha a sua volta ricordato i suoi predecessori, a cominciare dal generale Giuseppenicola Tota, presente all’evento in quanto socio onorario del Panathlon Club Modena, e che diede avvio nel 2010, durante il periodo in cui era Comandante dell’Accademia, al complesso restauro. La tradizionale occasione in cui soci, ospiti e invitati del Panathlon Club Modena si scambiano gli auguri in vista delle festività, è stata condotta dalla giornalista Federica Galli e dedicata come sempre a un progetto di sport inclusivo, nello specifico quello di “Ness1 Escluso”, dedicato all’attività di arrampicata sportiva per ragazzi con disabilità psichica, presentato da Fabio Galvani, ideatore di “Ness1 Escluso” e da Massimo Bassoli, socio Panathlon, fondatore e istruttore della palestra Equilibrium, uno dei punti di riferimento dell’arrampicata sportiva in Italia. La serata ha poi visto, nel suo momento centrale, la nomina a socio onorario del Panathlon Club Modena, per il suo impegno in favore dello sport cittadino, del sindaco Gian Carlo Muzzarelli, applaudito da una platea dove la città di Modena era rappresentata in tutte le sue anime: quella istituzionale, con il prefetto Maria Patrizia Paba e l’assessore Andrea Bosi; quella delle realtà che sostengono stabilmente progetti sociali e culturali, rappresentate da Paolo Cavicchioli, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Alessandro Vandelli, Tarcisio Fornaciari e Pierpio Cerfogli di Bper Banca, Stefano Bolis di Banco BPM; quella sportiva, che vedeva tra i tanti ospiti Antonio e Giovanni Panini, Andrea Giani, Salvatore Rossini, Luciano Magnani, Sergio Campana e Fabio Dall’Omo; quella imprenditoriale e delle eccellenze modenesi, con Giuseppe Molinari, presidente della Camera di Commercio e Maurizio Fini, presidente e Gran Maestro della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale, senza dimenticare i direttori di quotidiani, tv e testate modenesi, come Roberta Giani, Barbara Manicardi, Ettore Tazzioli, Fabio Soli e Maurizio Malavolta. La Festa degli Auguri è stata infine impreziosita, oltre che da una meravigliosa torta offerta dalla pasticceria Remondini, dalle note delle più celebri arie d’opera, cantate dal soprano Marily Santoro, accompagnato al piano dal maestro Paolo Andreoli.