Premi Panathlon 2012 Mar2013

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Premi Panathlon 2012

Il Panathlon Club Modena, presieduto da Maria Carafoli alla presenza di Giorgio Dainese, Governatore Panathlon di Emilia-Romagna e Marche, nella splendida Villa Cesi a Nonantola, insieme ai soci e ai tanti ospiti rappresentanti delle varie anime della società modenese, ha celebrato lunedì 11 marzo le eccellenze dello sport di casa nostra per quel che riguarda il 2012.  E Modena si conferma "Terra di Motori", anche sull'acqua. È infatti Enrico Marani, modenese doc e campione di motonautica, a vedersi assegnato il Premio Panathlon 2012. Il prestigioso riconoscimento, ritirato da Marani insieme alla famiglia e a Giovanni Druetta di Bioboost, suo principale sponsor, arriva al termine di una stagione trionfale, che l'anno scorso lo ha visto conquistare sia il titolo europeo che quello mondiale nella categoria Endurance Gruppo B, riservata a imbarcazioni fino a 8 metri di lunghezza. La serata, cominciata con la presentazione dei tanti nuovi soci Panathlon e condotta da Paolo Reggianini e Federica Galli, è stata allietata dalle gag del comico Roberto De Marchi, presente grazie alla disponibilità di Riccardo Benini. Il premio al nuotatore Gregorio Paltrinieri come Under 23 è stato ritirato dall'Assessore allo Sport del Comune di Carpi Alberto D'Addese, una delle tante autorità presenti all'evento. Riconoscimenti anche per Monica Borelli e Gianluca Fantoni negli sport paralimpici (rispettivamente handbike e mountain bike), mentre a Demis Portelli, vincitore del Campionato Italiano Esordienti, è andato il Premio Incoraggiamento Giovani. Premio Fair Play, assegnato da ventitrè Club Panathlon di tutta Italia, al professor Luciano Gigliotti, tecnico di tanti campioni dell'atletica leggera e promotore instancabile dei valori più nobili dello sport, mentre i Premi al Merito Sportivo sono andati all'atleta olimpico di pentathlon Nicola Benedetti e a Francesco Magnanelli, capitano del Sassuolo Calcio. Particolarmente ricchi di significato anche i due premi che il Panathlon Modena ha assegnato a Pallavolo Modena, consegnati sul palco da Umberto Suprani, presidente del Coni dell' Emilia-Romagna. Il presidente Pietro Peia ha ricevuto il premio come Dirigente Sportivo, mentre Giovanni Luppi di Casa Modena quello riservato agli sponsor. Per lo staff della società di vertice del volley maschile modenese, presente al gran completo, compresi il Direttore Generale Bruno Da Re e l'allenatore Angelo Lorenzetti, la vetrina dei Premi Panathlon è stata l'occasione per confermare di come proseguano positivamente i contatti in vista dell'ingresso di nuovi soci e sponsor. Un'ottima notizia per tutto lo sport modenese, meritata da Pallavolo Modena per quanto ha saputo fare dentro e fuori dal campo di gioco.