Il Panathlon sulle tracce di Gilles Villeneuve Mag2012

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Il Panathlon sulle tracce di Gilles Villeneuve

Alla scoperta di una mostra unica e irripetibile, dedicata a un mito della Formula 1 che nessuno ha dimenticato. I soci del Panathlon Modena e la loro presidente Maria Carafoli, insieme a decine di invitati del mondo sportivo, culturale e imprenditoriale modenese, hanno effettuato lo scorso 15 maggio una visita guidata al Foro Boario, dove fino al 10 giugno 2012, in occasione della dodicesima edizione di Modena Terra di Motori, rimarrà aperta "Gilles Villeneuve – Un uomo nella leggenda", esposizione di cimeli, rarità da collezionisti, documenti e testimonianze sul pilota canadese a trent'anni dalla tragica scomparsa, avvenuta sul circuito belga di Zolder l'8 maggio del 1982. Cicerone della serata Mauro Battaglia, organizzatore della mostra, che ha accompagnato i soci Panathlon e i loro ospiti in un percorso emozionante, che ripercorre con la precisione dello storico e la passione del tifoso la vita, il talento e le imprese leggendarie del 'Piccolo Aviatore', come veniva affettuosamente chiamato Villeneuve da addetti ai lavori e appassionati. Un omaggio che lascia il segno, soprattutto grazie ai pezzi unici messi a disposizione eccezionalmente da Jonathan Giacobazzi e dalla sua famiglia, sponsor del pilota fin dal suo arrivo alla scuderia del Cavallino Rampante, collezione inestimabile arricchita per l'occasione dalle opere del socio Panathlon Alessandro Rasponi, tra le quali spicca il busto in bronzo del Parco Ferrari.