Premi Panathlon alle eccellenze dello sport modenese Mar2014

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Premi Panathlon alle eccellenze dello sport modenese

Il Panathlon Club Modena, presieduto da Maria Carafoli, in una serata da più di duecento invitati al ristorante 'Vinicio', presentata da Federica Galli e Paolo Reggianini, ha consegnato i Premi Panathlon, riservati alle eccellenze dello sport modenese per quel che riguarda l'anno appena trascorso. E Modena conferma la sua vocazione pallavolistica, anche in fatto di di tecnici, visto quello che ha saputo fare nel 2013 Giovanni Guidetti, modenese doc e vincitore di tutto alla guida della ragazze del VakıfBank Spor Kulubu, con l'aggiunta dell'argento europeo vinto con la Germania. Al premio assegnato a Guidetti (assente perché impegnato all'estero, a ritirarlo il padre Adriano), omaggiato anche da una scultura del socio Panathlon Alessandro Rasponi, si sono aggiunti quelli alle società del Sassuolo e del Carpi, promosse per la prima volta rispettivamente in Serie A e in Serie B. Premio Fair Play alla Carriera riservato a Mauro Forghieri, ingegnere e per anni responsabile del reparto corse Ferrari, intervistato da Leo Turrini. Grande attenzione anche alla pratica sportiva di base, a quella giovanile, a quella riservata ai diversamente abili e a quelle discipline ingiustamente definite “minori”. Ecco quindi i riconoscimenti a Milena Cavani, campionessa italiana di ciclocross per la categoria Master Women; alla pluricentenaria società di atletica leggera 'La Fratellanza', che da quarant'anni organizza 'La Corrida di San Geminiano'; a Federico Vismara, promessa della scherma nazionale, e a Roberto Cavicchi, campione di parasnowboard. Riconoscimento anche per il giovane Gianmarco Accardo, nominato 'Portabandiera dei valori dello sport'. A consegnare i premi, oltre al Governatore dell'Area 5 del Panathlon Giorgio Dainese, al Presidente del Panathlon Distretto Italia Federico Ghio e a quello del Coni regionale, Umberto Suprani, tante autorità e personaggi di spicco della società modenese, tra loro il Comandante dell'Accademia, Generale Giuseppenicola Tota, il senatore Stefano Vaccari, il vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Massimo Giusti, il viceprefetto Mario Ventura. All'interno della serata è stato poi ufficializzato il gemellaggio con il Panathlon Club di Ravenna, ospite la presidente Claudia Subini, e l'istituzione, in collaborazione con la Polisportiva Cognentese, di un trofeo di calcio giovanile intitolato alla memoria di Paolo Ponzo, grande ex giocatore del Modena, scomparso lo scorso anno. La serata, impreziosita dall'esibizione del cantante Matteo Macchioni, ha visto in apertura la presentazione dei nuovi soci del Panathlon Club Modena: Villiam Berselli, Franco Bertoli, Emma Nazzarena Gambetti Bisini, Michele Gatti, Riccardo Grisanti, Adolfo Orsi, Marcello Sgarbi, William Zoboli.