Trofeo delle Regioni 2015 e Gala Appennino: bilancio straordinariamente positivo Mar2015

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Trofeo delle Regioni 2015 e Gala Appennino: bilancio straordinariamente positivo

"Prova superata grazie ad un lavoro corale degli organizzatori, alla qualità dell’impianto, definito da tutti ottimo, alle performance degli oltre 230 atleti in gara e alla spettacolare esibizione degli otto campioni che hanno incantato gli oltre seicento spettatori intervenuti alla prima edizione del Gala Appennino": non esistono parole più adatte per sintetizzare il bilancio del Trofeo delle Regioni 2015, il campionato giovanile italiano FISG di pattinaggio artistico, danza e sincronizzato su ghiaccio, che si è svolto dal 13 al 15 marzo, e per la prima volta, in Emilia Romagna al Palaghiaccio di Fanano con il patrocinio del Panathlon Club Modena. Per tre giorni, in un clima di grande festa, il Palaghiaccio ha ospitato tantissime società sportive, genitori, parenti e giovani pattinatori che non solo si sono allenati ed esibiti come atleti consumati in una pista ammirata da tutti per la qualità del ghiaccio, ma che hanno riso, scherzato, giocato in un turbinio di colori e lustrini. Difficile prevedere se tra le atlete scese in pista ci sarà la nuova Carolina Kostner, di certo però gli addetti ai lavori hanno apprezzato il livello medio dei partecipanti dicendosi ottimisti per il futuro di uno sport che è sempre più praticato. Perla della manifestazione è stata la prima edizione del Gala Appennino: sabato sera alcune fra le più importanti stelle del pattinaggio italiano di fama mondiale hanno fatto vivere agli oltre 600 spettatori momenti emozionanti di altissimo livello sportivo. Nicole della Monica e Matteo Guarise – intervenuti anche in qualità di padrini degli iscritti al Trofeo - la campionessa italiana senior di pattinaggio di figura Giada Russo, il nazionale Mattia Dalla Torre, i campioni italiani advance novice 2013/2014 Francesca Righi e Pietro Papetti, il pluricampione a rotelle da pochi anni passato al ghiaccio Dario Betti e Chiara Calderone, tra le migliori pattinatrici italiane junior, hanno suscitato gioia e ammirazione anche dietro le quinte, soprattutto tra i giovanissimi che hanno così potuto vedere da vicino i loro idoli e scambiare qualche parola con loro. Una grande festa dunque, dello sport e di quei valori e virtù che dalla passione, disciplina e rigore traggono linfa vitale: rispetto, educazione, fermezza. "Il Trofeo delle Regioni è stata un’importante vetrina nazionale per il nostro Palaghiaccio e per il nostro piccolo comune. Inoltre possiamo dire che sia stato un grande momento di crescita della qualità dello sport praticato a Fanano - attacca Stefano Muzzarelli, Sindaco di Fanano -. Siamo molto soddisfatti per la riuscita di questa manifestazione, la prima di rilievo nazionale di pattinaggio per il nostro Palaghiaccio, struttura che merita tanti appuntamenti di alto livello qualitativo. Non è un caso, infatti, che tante società non solo del nostro Centro e Sud Italia, ma anche estere, abbiano chiesto informazioni sul Palaghiaccio per allenamenti anche per il periodo estivo. E’ motivo di grande soddisfazione che la nostra struttura non abbia nulla da invidiare a quelle del Nord Italia: effettivamente, essendo posizionata strategicamente al Centro dell’Italia e, limitatamente al nostro comune, praticamente in centro storico e vicinissima ai tanti alberghi cittadini, può essere un grandissimo punto di riferimento per tutto lo Stivale. Inoltre va constatato il grande successo del Gala Appennino che ha visto più di 600 spettatori nella serata di sabato sugli spalti del Palaghiaccio e la grande soddisfazione di commercianti, albergatori e ristoratori per l’ottimo risultato della tre giorni sui pattini". "Nel fine settimana appena concluso – dichiara Nevent Comunicazione, organizzatrice del Gala Appennino - si è avverata la prima parte di un sogno. Abbiamo fatto uno sforzo importante per organizzare l’evento di sabato sera, ma ne è valsa la pena perché abbiamo gettato le basi per un percorso che auspichiamo sia solo all’inizio. Ringraziamo lo staff della ASD Polisportiva Fanano e il sindaco Stefano Muzzarelli con cui abbiamo lavorato in modo splendido". "Siamo stanchi, ma felicissimi – commentano Fabio Spirio e Denis Giovannini della ASD Polisportiva Fanano– è la prima volta che organizziamo una manifestazione di questo tipo ed eravamo preoccupati, ma tutto è andato per il meglio, oltre ogni più rosea aspettativa. E’ stata un’esperienza indimenticabile insieme al nostro staff e ai nostri speciali sponsor. Ci siamo commossi e divertiti, agitati e tranquillizzati: abbiamo ricevuto tanti complimenti e non possiamo che ringraziare di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato e supportato in questa bellissima avventura". Un aiuto a sostegno di Aseop: Un occhio particolare è stato riservato alla beneficienza: l’ASEOP ha allestito uno stand per far conoscere La Casa di Fausta di cui Nicole e Matteo sono testimonial: l’edificio, che sorgerà vicino al Policlinico di Modena, accoglierà i bambini dell’ Oncoematologia pediatrica e i loro familiari. Grazie a: Risport, Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Eidos. Panathlon Modena, Croccante tradizionale di Fiumalbo, Acetaia Bazzani, Syncronet, Parmigiano Reggiano, Mokà, Karisma, Latteria Cimone, AGC Grafiche, VTRACK.