Vacanza Sorriso per i ragazzi delle zone terremotate Ago2012

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Vacanza Sorriso per i ragazzi delle zone terremotate

Una settimana in montagna per allontanare, soprattutto grazie allo sport, tutti i problemi legati al terremoto che ha colpito la nostra provincia. Si chiama “Vacanza Sorriso" il progetto che si è concretizzato grazie all'impegno del Panathlon Modena, presieduto da Maria Carafoli, a partire da un'idea del professor Giordano Palladini, maestro di judo del Team Geesink di Modena. A partire dal 19 agosto, sessanta ragazzi tra gli 8 e i 15 anni, provenienti dai comuni di Finale Emilia, Carpi, Medolla e Rovereto, paesi pesantemente colpiti dalle scosse di fine maggio, trascorreranno sette giorni alle Piane di Mocogno, ospiti dell’albergo Mazzieri. A seguirli, uno staff di quindici tra tecnici e assistenti delle diverse società sportive che hanno sposato l'iniziativa: Team Geesink di Modena e Geesink 2 di Spilamberto, Polisportiva Castelnuovo Rangone e Modena Rugby Junior. “Vacanza Sorriso” dunque permetterà ai giovani atleti di provare diverse discipline come il judo, la pallavolo, la pallacanestro, il calcio, il nuoto, il tiro con l’arco e l'orienteering. Il tutto grazie anche a un territorio che offre una grande qualità a livello di impiantistica sportiva, tra le piscine di Lama Mocogno, il Parco Avventura delle Piane di Mocogno e gli impianti del Demanio Militare. Il progetto ha potuto essere effettuato grazie al generoso contributo del Panathlon International, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, del Rotary club di Modena, dell’Inalca di Castelvetro, del Consorzio Piane di Mocogno, degli “Amici di Lucio” e delle Ammistrazioni Comunali di Lama Mocogno e Spilamberto, che provvederanno al trasporto dei ragazzi sia per raggiungere Lama Mocogno, sia per quel che riguarda gli spostamenti tra i vari impianti dove si svolgeranno le attività.